Lionel Messi rivela il suo segreto per segnare calci di punizione come se fossero rigori

Lionel Messi è inarrestabile quando si tratta di calci di punizione, e ora ha spiegato come è diventato così bravo a segnare dalla distanza

Calcia veramente i calci di punizione come se fossero rigori. Sia per il Barcellona che per l’Argentina, il cinque volte vincitore del Pallone d’Oro trova spesso il fondo della rete quando c’è un muro davanti a lui.

Qual è il segreto? Molta pratica.

“Molte volte resto dopo l’allenamento per affinare le mie abilità in maniera specifica. I calci di punizione, come i tiri dalla distanza, sono frutto di molta esercitazione per trovare la propria forma e la posizione migliore”.

“Passo molto tempo a guardare i replay delle partite, soprattutto quando calcio rigori o punizioni”.

“Con un calcio di punizione hai una barriera, la distanza ed è un altro tipo di attacco, non hai la pressione per segnare perché un calcio di punizione può entrare o meno.

“Con un rigore hai molto più da perdere che da vincere: qui il portiere si sente più a suo agio, se il giocatore segna, è normale in quanto è una rigore”.

“Colui che calcia è più obbligato a segnare che il portiere di parare, la pressione è molto diversa”.

Goal segnati su punizione in 4 anni nei Top campionati europei

19 – Lionel Messi

18 – Juventus
14 – Lyon, Real Madrid, Roma
13 – Bayern
12 – Sampdoria, Monaco, PSG
11 – Chelsea, Liverpool, Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *